Contatti
foto LEDANICE
Mappa località

Casa di riposo “Ledanice” (dal 1975)

L'esperienza e le attività in Casa Ledanice

Il servizio di Fisioterapia

Negli ultimi anni "Casa Ledanice" si è notevolmente sviluppata, sia dal punto di vista strutturale, con adeguamenti edilizi alle vigenti norme di sicurezza, sia da quello professionale, tramite l'incremento progressivo di personale qualificato e quindi con un miglioramento dell'erogazione dei servizi agli ospiti. Rimane tuttavia immutabile ciò in cui crediamo: promuovere l'assistenza alle persone, tramite il rispetto per ogni ospite e della sua individualità e dignità, mantenendo l'ambiente il più possibile familiare, sostenendo i legami con i parenti affinché l'anziano mantenga un buon equilibrio psicologico e non si senta abbandonato.
Geriatra, infermieri professionali, animatrice, fisioterapiste e operatrici lavorano e cooperano per garantire l'assistenza in ogni attività della vita quotidiana, foto LEDANICE con lo scopo di evitare l'isolamento socio-affettivo e mantenere il più possibile attive le capacità residue, sia funzionali che cognitive. Lo staff interno propone agli ospiti una serie di attività varie e diversificate come pittura, musicoterapia, confezioni di artigianato, stimolazione sensoriale e training della memoria attraverso il racconto delle proprie storie.
L'attività di fisioterapia vera e propria viene svolta tutte le mattine in palestra e in reparto, attraverso la deambulazione assistita per mantenere l'autonomia personale, il training alla deambulazione per quelle persone che sono state allettate per lungo tempo, la mobilizzazione attivo-assistita e il posizionamento per coloro che hanno perso la capacità di camminare, con lo scopo di evitare la sindrome da ipomobilità/immobilità, eventuali retrazioni muscolari o l'instaurarsi di lesioni da compressione. Al modulo dei disturbi cognitivi e comportamentali sono dedicati dei momenti speciali in cui si stimola, con diversi metodi e materiali, la funzione cognitiva residua di ognuno degli ospiti tramite l'uso di canali sensoriali appropriati.
Infine, a primavera ed estate, l'attività di deambulazione e stimolazione cognitiva viene svolta all'aperto nel grande giardino antistante alla struttura, dal quale si può godere dello splendido paesaggio delle colline di Scandicci.


Fisioterapista Grillo Rosaria
Animatrice Massofisioterapista Rossella Porcella
Animatrice e Massofisioterapista Rossella Porcella

L'animazione

L'attività di animazione ha un programma settimanale e consiste nello svolgere pratiche ricreative mirate a mantenere le capacità cognitive residue dei singoli ospiti, a socializzare con tutte le persone che vivono e lavorano nella struttura, a creare un ambiente stimolante e sereno per ogni individuo.
Il benessere della persona è infatti il filo conduttore di tutte le attività di animazione educativa attuate, nel rispetto delle caratteristiche di personalità, delle risorse umane e degli stati affettivi ed emotivi di ogni singolo ospite.


Il Servizio Infermieristico

La R.S.A. per definizione è una struttura dal ruolo sanitario ben definito: vi vengono accolti anziani con patologie croniche più o meno complesse e con invalidità tanto gravi dall'aver condotto alla non autosufficienza. Spesso si tratta di anziani con frequenti riacutizzazioni della malattia di base o con facilità di complicanze: il quadro clinico dunque non è stabile ma deve essere monitorato con attenzione. Per questo il Servizio Infermieristico, fornito dagli infermieri professionali, supportato dagli OSS complementari e organizzato dalla Coordinatrice infermiera professionale, garantisce agli ospiti l'assistenza personalizzata necessaria alle esigenze di ciascuno.
Si inizia con la foto LEDANICE somministrazione della terapia agli orari stabiliti dal medico curante e si passa alla esecuzione di medicazioni per ogni tipo di lesione cutanea; la somministrazione di terapia endovenosa o di terapia reidratante a supporto del paziente sono eseguite di routine sempre dietro indicazione medica. La rilevazione dei parametri vitali ( polso, pressione arteriosa, respirazione) vengono effettuate secondo programma per tutti gli ospiti e, quando necessario, si eseguono i controlli glicemici per i pazienti diabetici e la misurazione della saturazione dell'ossigeno per i pazienti con patologia respiratoria. Gli I.P. si occupano anche della gestione dell'alimentazione enterale tramite sondino nasogastrico o PEG (gastrostomia) nei casi in cui gli ospiti non possano più alimentarsi per via orale, registrando nutrienti e liquidi somministrati quotidianamente. Tra i compiti degli infermieri vi è il controllo della diuresi, in particolare nei pazienti con catetere vescicale, ed il cambio periodico del catetere stesso. L'infermiere professionale di turno segue poi il medico curante in visita e lo aggiorna sui problemi dell'ospite; si occupa anche di segnalare al medico i medicinali in terapia per la redazione delle ricette. In caso di richiesta di visita specialistica, l'infermiere professionale si occupa della prenotazione sia della visita che del trasporto, se necessario. Gli esami del sangue vengono eseguiti in R.S.A. con prelievo ed invio del sangue al distretto. Tra i compiti dell'infermiere professionale vi è anche quello importantissimo di responsabile del turno e di referente per tutti gli altri operatori presenti in R.S.A.
Il colloquio con pazienti e familiari avviene quotidianamente e rafforza conoscenza e legame affettivo con persone che spesso trascorrono lunghi periodi in R.S.A. o vi restano fino alla fine: nei pazienti terminali la professionalità, la sensibilità e l'empatia degli infermieri aiutano ospiti e familiari ad affrontare con un costante sostegno la sofferenza del distacco.


Preparazione dei pasti

Cuoca Adele Maiorano
Cuoca Adele Maiorano

La preparazione dei pasti è affidata alla ditta COCOON SOC. COOP. che, coniugando serietà e professionalità, gestisce la cucina interna avvalendosi di personale qualificato e rispettando le normative igienico-sanitarie proprio del settore.
La genuinità e la varietà dei cibi serviti è garantita anche dalla scelta delle materie prime che vengono acquistate da fornitori che operano in regime di autocontrollo.
I menù, che si alternano durante i mesi dell’anno a seconda della stagione in cui vengono serviti, sono preventivamente concordati con la Direzione al fine di rispondere al meglio alle esigenze degli ospiti presenti nella struttura. La loro composizione viene fatta seguendo le tabelle dietetiche previste dalle competenti a.s.l. da cui sono vidimati.
Gli ospiti con particolari patologie mediche vengono serviti con diete personalizzate. Ogni menù giornaliero prevede una serie di alternativa per rispondere al meglio al gusto degli ospiti.